Berkey® vs. Kangen (Enagic)

Bere acqua pulita e pura è il motto che tutti vogliono applicare alla propria acqua potabile. E per una buona ragione, il nostro mondo moderno, a causa delle sue attività e dell'inquinamento che genera, deve affrontare una vera e propria sfida: trovare acqua non inquinata. Il settore della filtrazione ha conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni e molti produttori offrono dispositivi per filtrare, purificare e persino "trasformare" l'acqua. Per loro, l'acqua è più di un semplice componente della nostra dieta usato per idratarci, ma potrebbe anche migliorare la nostra salute e persino curare alcune malattie. Come possiamo quindi dare un senso alle varie fantasie, teorie e affermazioni pseudoscientifiche, ognuna con la propria pubblicità e le proprie rivendicazioni? Semplicemente chiarendo ciò che è necessario e ciò che non lo è, ciò che è rilevante e ciò che non lo è nella depurazione dell'acqua. In questo articolo confronteremo i depuratori d'acqua del marchio Berkey® e l'acqua Kangen, e in particolare i dispositivi del marchio Enagic, oggi il più diffuso.

Acqua Kangen e prodotti Enagic

L'azienda Enagic esiste dai primi anni '90 e produce ionizzatori alcalini in Giappone. Il principio è quello di produrre acqua alcalina con un pH elevato, sostenendo che quest'acqua è più sana di quella "normale". Meglio ancora, quest'acqua, nota come "acqua Kangen", si dice abbia il potere di curare diverse malattie, come l'ipertensione, il diabete e persino il cancro.

Ognuno è ovviamente libero di pensare ciò che vuole. D'altra parte, la comunità medica rimane completamente scettica su queste affermazioni. In un articolo pubblicato sulla rivista francese "Sciences et avenir" si legge, tra l'altro, "Nessuna pubblicazione scientifica ha mai dimostrato il minimo beneficio" o "In ogni caso, nell'organismo il pH è fortemente regolato. L'acqua potabile non ha alcuna influenza. Link all'articolo (in francese).

Berkey® o Kangen - Berkey® Store

Come funzionano le macchine Enagic

Le macchine Enagic sono principalmente ionizzatori, il cui funzionamento viene spiegato di seguito. Questi dispositivi non possono assolutamente essere definiti filtri per l'acqua, né tanto meno depuratori, la cui differenza è spiegata in questa pagina. Infatti, pur contenendo un elemento filtrante, la loro capacità di filtrare l'acqua non è in alcun modo paragonabile alle prestazioni dei sistemi Berkey® e nemmeno agli altri sistemi di filtrazione a cui abbiamo dedicato un articolo. L'acqua passa attraverso un filtro a carbone, che però rimuove solo il cloro, i VOC e i cattivi sapori, e basta. La documentazione afferma che il filtro "rimuove molte tracce di agenti indesiderati". Quindi attenzione se si utilizza acqua di rubinetto contenente residui di pesticidi, residui di farmaci o metalli pesanti, questi inquinanti non verranno rimossi.

Una volta filtrata grossolanamente, l'acqua viene fatta passare in una camera di elettrolisi, che consiste nel far passare una corrente elettrica attraverso l'acqua tra due elettrodi, uno che eroga una corrente positiva e l'altro negativa. Gli ioni presenti nell'acqua (soprattutto minerali) si muovono. Gli ioni con carica positiva saranno attratti dall'elettrodo negativo e quelli con carica negativa dall'elettrodo positivo. Attraverso questo processo, e senza entrare in ulteriori dettagli, l'acqua così trasformata può avere diversi valori di pH, da acqua acida (non potabile) ad acqua molto alcalina, ad alto pH. Per quanto riguarda il pH, si veda questa pagina.

Capacità di filtraggio dei filtri Enagic

Questi dispositivi sono ionizzatori d'acqua e non sono quindi destinati alla purificazione dell'acqua. Pur avendo un filtro di base, non garantiscono un filtraggio efficace. Rimuovono o riducono solo le particelle di grandi dimensioni, il cloro e alcuni COV. Quindi non utilizzate questo sistema se volete un'acqua sana e pulita. Un altro svantaggio è che il prezzo di acquisto si avvicina o supera i 3.000 euro per alcuni modelli, a cui si aggiunge il prezzo dei filtri (che hanno una capacità ridotta), con un conseguente costo molto elevato per litro filtrato. Infine, funzionano a elettricità (consumo di 230 watt) e richiedono la pressione di rete: nessuna autonomia in caso di interruzione della corrente o di situazioni di emergenza.

VANTAGGIO SVANTAGGI
Velocità di "filtrazione Costo di acquisizione molto elevato
Non rimuove agenti patogeni, inquinamento chimico, metalli pesanti o virus.
Costo elevato per litro filtrato a causa della bassa capacità di filtraggio e del prezzo
Elevato consumo di elettricità per il funzionamento e pressione di rete obbligatoria
Sistema non autonomo

Filtri Berkey®

Come Enagic, Berkey® produce sistemi di purificazione dell'acqua fin dagli anni '90, sviluppando una forte esperienza in questo campo. Grazie a questa esperienza, Berkey® è diventato il leader della filtrazione a gravità con la missione di fornire acqua filtrata priva di sostanze inquinanti. La gamma di depuratori d'acqua è composta da otto modelli, per uso domestico, esterno o mobile, da 0,95 litri (Go Berkey®) a 22,7 litri (Crown Berkey®), un sistema in grado di filtrare grandi quantità d'acqua. Più di un milione di utenti in tutto il mondo hanno scelto un sistema Berkey® perché è efficiente, i suoi filtri hanno una grande capacità (22.700 litri per coppia) ed è estremamente versatile. Soprattutto, rimuove efficacemente molti inquinanti e persino i virus.

Come funzionano i filtri Berkey®

I sistemi Berkey® sono classificati come depuratori d'acqua. Più precisamente, si tratta di depuratori d'acqua che funzionano per gravità, senza bisogno di utilizzare la corrente elettrica o la pressione dell'acqua da una rete di distribuzione. È sufficiente riempire il serbatoio superiore con acqua che, per gravità, passa attraverso gli elementi filtranti per essere depurata. L'acqua viene raccolta nel serbatoio inferiore e viene semplicemente spillata. È così semplice. I filtri Black Berkey® utilizzati nei sistemi di filtrazione Berkey® sono veri e propri depuratori e rimuovono un'ampia gamma di inquinanti utilizzando tre metodi di filtrazione specifici: microfiltrazione, assorbimento e adsorbimento.

La microfiltrazione consiste nell'intrappolare gli elementi indesiderati in un materiale microporoso, costituito da milioni di microcanali, che formano quello che chiamiamo un "percorso tortuoso". Il diametro di questi microcanali è così sottile che il 99,9999% di batteri, cisti o parassiti vi rimane intrappolato. Per prevenire la crescita eccessiva, il filtro contiene argento che agisce come agente antimicrobico, consentendo sia la sterilizzazione del filtro che l'azione batteriostatica.

L'assorbimento avviene attraverso una membrana a scambio ionico il cui ruolo è quello di cambiare la natura chimica degli inquinanti e renderli così inerti. È il caso di prodotti petroliferi, residui di farmaci, pesticidi e metalli pesanti.

Infine, l'adsorbimento è un fenomeno elettrostatico che permette ad alcuni elementi di "attaccarsi" alla superficie dei microcanali del filtro e di trattenerli in modo permanente. Per illustrare questo concetto, possiamo prendere l'esempio dell'attrazione statica che agisce sulle piccole palline di polistirolo che si attaccano alla mano. Grazie a questa proprietà, i filtri Berkey® sono in grado di filtrare e trattenere fino al 99,9999% dei virus che possono essere presenti nell'acqua potabile.

Tutte queste proprietà sono ottenute dal filtro Black Berkey® grazie alla sua specifica formulazione, che consiste in una sofisticata (e segreta!) miscela di sei diversi tipi di materiali filtranti, modellati in un guscio esterno microporoso.

group_work Consenso cookie